Blog

Trend arredamento 2020: tornano i mobili della nonna!

Chi non è cresciuto tra credenze antiche e vecchi sofà non apprezza il fascino d’altri tempi dei pezzi d’antiquariato. Ma spesso anche chi ha mosso i primi passi ed emesso i primi vagiti tra la polvere dei tarli sviluppa un rifiuto per uno stile e un gusto che possono stancare.

Insomma, gli architetti sono oggi concordi nel ritenere che i clienti preferiscono arredare le proprie case guardando più al presente e al futuro che al passato. Eppure l’antiquariato sta tornando in auge, complice la tendenza a trafugare dalle epoche precedenti il salvabile e a mischiarlo con lo shabby, il contemporaneo, il boho-chic. Un rimaneggiamento che si traduce, più semplicemente, nella parola “eclettismo”, ovvero nell’arredare mischiando, ad arte, suggestioni provenienti da tempi ma anche luoghi diversi e lontani tra loro.

Il bello del tempo che fuI mobili antichi possono non piacere a tutti ma nessuno discuterà mai la loro qualità, il fatto che, a differenza dei moderni, sono testimonianza vivente della bontà del vero artigianato. Non solo i materiali di fabbricazione sono di gran lunga migliori di quelli cui siamo abituati oggi, ma anche la praticità è tutt’altra: provate a confrontare la capienza di un armadio moderno e prodotto in serie con quella di una cassettiera antica!Riutilizzare i mobili appartenuti alle generazioni che ci hanno preceduto è anche un ottimo modo per salvaguardare e trasmettere ancora l’identità della famiglia. Nessuno ci obbliga ad arredare casa con uno stile che non sentiamo nelle nostre corde, ma collocare in un ambiente moderno e magari minimale un pezzo unico, dal sapore antico, conferirà agli spazi una personalità ben definita, impossibile da ignorare e dal grande impatto comunicativo.
L’antiquariato è di nuovo di moda. L’antiquariato è sempre stato un fatto di moda, che sembra tornare ciclicamente. Questa cosa è per esempio avvenuta negli anni ’60 e ’70 con i nuovi fan del rococò e dello stile veneziano, poi di nuovo negli anni ’90 con i pezzi Biedermeier e le loro imitazioni. Ma il dato interessante non è solo che oggi i tempi sono di nuovo favorevoli per accogliere tra noi i mobili conservati nel garage dei nonni (perché ci autorizzano i trend del momento, gli architetti e gli interior designer), ma anche che è conveniente farlo. I prezzi non sono mai stati così vantaggiosi. Bisogna però tenere a mente che il vero affare non consiste nel seguire le mode ma piuttosto nell’acquistare pezzi di qualità, in questo momento rintracciabili online o dai rigattieri ad ottime quotazioni. Provare per credere.

Trend arredamento 2020: tornano i mobili della nonna! ultima modifica: 2020-02-26T10:33:47+00:00 da ImmobilArt